Addio

alle Onlus

Le decisioni da prendere subito per adeguarsi al nuovo
Codice del Terzo Settore

disponibile su

amazon_it_col_RGB.jpg

Per Associazioni, Organizzazioni di Volontariato e Associazioni di Promozione Sociale.

 

È entrato in vigore il Codice del Terzo Settore (dlgs 117/2017) e in questi mesi, in molti casi entro agosto 2019, le Associazioni, le Onlus e tutte le realtà del volontariato devono prendere delle decisioni strategiche.

Prese queste decisioni è necessario modificare di conseguenza lo Statuto dell'Associazione.

COME?

Occorre stare molto attenti alla sua formulazione e seguire dei modelli precisi!

È il caso di iscriversi al Registro Unico Nazionale e divenire un Ente del Terzo Settore?

Quali sono i rischi se si lasciano le cose come stanno?

Se si decide di entrare, quale forma è meglio acquisire?

Quali sono vantaggi e svantaggi di ciascuna formula?

È il caso di approfittare di uno 'scivolo' previsto dal Codice del terzo Settore che facilità l'acquisizione della 'personalità giuridica'?

Addio alle Onlus è un manuale concreto e operativo, che aiuta le Associazioni a:

 

Il manuale si concentra su Associazioni, Onlus, OdV e APS.

Non parla di ASD, SSD, Fondazioni e Imprese sociali.

Valutare i pro e i contro di ogni opzione, indicandone le conseguenze a livello di organizzazione,  operativo, contabile e fiscale.

Muoversi in maniera corretta nel labirinto burocratico creato dal Codice del Terzo Settore (iscrizione, redazione dei bilanci, obblighi di trasparenza e comunicazione).

Modificare il proprio Statuto proponendo dei modelli di Statuto aderenti alla nuova legislazione dove ciascun articolo è commentato spiegandone il significato e le conseguenze.

 
PAGINE

148

SCARICA

UN ESTRATTO

 

Alberto Pattono

Giornalista professionista ed esperto divulgatore ha vent'anni di esperienza nel mondo delle Associazioni, soprattutto nel campo dei sodalizi fra persone con diabete.

Ha scritto diversi libri sul fundraising nel volontariato, sul ruolo delle Associazioni nei processi di autorizzazione dei farmaci e sulla privacy dei dati personali.

Come autore di GDPR Lo stretto indispensabile per le organizzazioni di volontariato è stato ed è consulente di numerose associazioni e ha tenuto corsi e conferenze, fra gli altri per il Centro Servizi Volontariato del Lazio.

La privacy delle Associazioni

Nel 2018 è entrato in vigore il Regolamento europeo per la protezione dei dati personali, noto con la sigla inglese GDPR. Le Associazioni non sono per nulla esenti dall'adesione a questa norma. Anzi, ricche come sono di dati personali, le Associazioni sono chiamate a essere ancora più attente a questo lato della loro attività.
Oltre a pesanti sanzioni, le Associazioni che non hanno creato la necessaria documentazione (registro, informative. moduli di consenso) rischiano di essere tagliate fuori dalle convenzioni o da accordi o finanziamenti da parte degli enti pubblici.

GDPR Lo Stretto indispensabile per le Organizzazioni di Volontariato

ha venduto finora oltre 2000 copie grazie al suo taglio concreto e pratico, che nasce dalla conoscenza diretta del modo di lavorare delle associazioni. Leggendolo si è messi subito in grado di adeguarsi alla normativa con qualche ora di lavoro ma senza dover pagare avvocati o consulenti!

È disponibile su Amazon in versione cartacea e Kindle.